La prima crisi in 10 anni di Netflix

La notizia è di pochi giorni fa. Per la prima volta in 10 anni Netflix è in perdita. Nel primo trimestre 2022 ha perso 200.000 abbonati, e stima di perderne altri due milioni nel secondo trimestre.

Tra le cause di questo calo ci sono competitor sempre più agguerriti e la condivisione delle password nelle famiglie, che riduce il numero di spettatori paganti.

Ci sono regole del mercato che non possono essere ignorate, neanche da colossi che sembrano inaffondabili.

La prima è che, qualsiasi sia il sistema che ti ha fatto crescere, ha sempre bisogno di manutenzione. Questo perché più cresci, più attiri l’attenzione dei concorrenti, vecchi e nuovi.

Pensa a Disney+, lanciato nel novembre del 2019 e che all’inizio del 2022 conta 130 milioni di abbonati.

La seconda regola è che più diventi desiderabile, più le persone sono disposte a tutto per averti. Anche a costo di danneggiarti.  

Metti in sicurezza il tuo business

Ci sono tre cose che puoi fare per mettere in sicurezza e rinforzare il tuo business. Vediamole insieme.

1. Comunica sistematicamente la tua proposta di valore differenziante

Offri un servizio di qualità, va bene, ma se non dai ai tuoi clienti dei motivi validi per continuare a comprare da te, prima o poi ti lasceranno.

Se parliamo poi dei nuovi clienti, il tuo posizionamento deve conquistare la loro fiducia.
Nel caso di Netflix, navigando sul sito, non sono immediatamente consultabili i piani in abbonamento. Li puoi scoprire solo dopo esserti registrato.

Scorrendo l’home page i vantaggi evidenziati sono la possibilità di scaricare le serie per guardarle off line, creare un profilo per i bambini e l’accesso da qualsiasi tipo di dispositivo.

Disney+ risponde comunicando immediatamente i piani in abbonamento, con il risparmio del 15% per quello annuale.

In più, racchiude in un unico paragrafo i vantaggi della sua offerta, senza costringere gli utenti a scrollare la pagina.

Se tu dovessi abbonarti per la prima volta a una delle due piattaforme, quale sceglieresti sulla base delle informazioni comunicate sul sito?

2. Rinforza le barriere all’ingresso nel tuo mercato

Quanto è semplice per altre aziende entrare nel tuo mercato, facendoti concorrenza? Per i principali concorrenti di Netflix non ci sono stati ostacoli particolari: producevano già dei contenuti, e hanno accelerato creando delle piattaforme di streaming.

Nel caso di una piccola e media impresa, più hai il controllo e l’esclusiva sulla produzione di quello che vendi, più il tuo posizionamento è forte e di conseguenza più sei desiderabile agli occhi dei tuoi clienti, maggiori saranno gli ostacoli che dovranno superare i tuoi aspiranti concorrenti.

Se invece stai gestendo un franchising, ad esempio, potresti essere spazzato via da un momento all’altro per un cambio di strategia della casa madre.

Non hai il controllo sulla produzione e sul marketing e sei legato con un contratto al franchisor, che detta gli standard e potrebbe rinegoziare le condizioni o revocarti il mandato non appena si presenterà l’occasione.

In più, se ci sono delle opportunità, nuovi concorrenti possono entrare sul mercato semplicemente pagando una quota, mentre prodotti e know how vengono forniti direttamente dalla casa madre.

Le barriere all’ingresso, in questo caso, sono decisamente basse.   

3. Regola il potere contrattuale dei clienti

I tuoi clienti, con i loro comportamenti, possono mettere in crisi l’azienda?
Per quanto riguarda Netflix, la condivisione delle password e la concorrenza a 1 clic di distanza stanno influenzando le performance dell’azienda, e questo sembra solo l’inizio della crisi.

Nel tuo caso, in che modo stai costruendo una partnership solida con i tuoi clienti?

Avere il controllo del proprio business vuol dire anche questo: dettare le regole del gioco, evitando comportamenti indesiderati che possano danneggiarti.

La tua azienda a prova di concorrenza

Il “caso Netflix” mi ha offerto l’occasione di condividere con te degli spunti fondamentali per mettere in sicurezza la tua azienda.

E in conclusione ti chiedo: quanto stai lavorando sulle tre aree che abbiamo passato in rassegna? Ogni giorno in cui le trascuri è un giorno regalato alla concorrenza.

Se vuoi confrontarti con me sull’argomento ti aspetto su Linkedin.

Colleghiamoci su Linkedin_Luca Conte Coach Customer Experience, Business Coach, Formatore manager e venditori

Se poi non lo hai ancora fatto, scarica la tua copia gratuita di “Clienti istruzioni per l’uso”, un vero e proprio percorso pensato per aiutarti a fare la differenza, qualsiasi sia il suo settore.

Clienti istruzioni per l'uso. Ebook gratuito di Luca Conte. Acquisisci, mantieni e moltiplica i tuoi clienti in modo professionale